Il Partito Comunista Ucraino ha condannato il tentativo di vietare il canale TV “Gamma”

Il PCU (Partito Comunista Ucraino) ha rilasciato una dichiarazione in cui denuncia il recente attacco ai media d’opposizione ucraini. Il PCU ha dichiarato che il Governo ucraino ha avviato una procedura per vietare il canale Tv “Gamma”, a seguito della trasmissione in cui è stato invitato il segretario del Partito Petro Symonenko nel Giorno della Vittoria. Symonenko nel discorso ha chiesto l’attuazione incondizionata degli accordi di Minsk, condannando il cambio dei nomi delle strade delle città, dopo che sono stati inseriti i nomi dei collaboratori di Hitler nella toponomastica senza il consenso della popolazione locale. Il PCU, infine, ha fatto appello alla solidarietà internazionale contro la violazione della libertà d’espressione in Ucraina.

Commenti