venerdì 10 giugno 2016

Parlamento Europeo: l'enorme ipocrisia di SYRIZA riguardo le privatizzazioni

Fonte: 902.gr | Traduzione dal greco all'inglese: In Defense of Communism  | Traduzione in italiano a cura del blog


Sotiris Zarianopoulos
Deputato europeo del
KKE - Partito Comunista
di Grecia
L’ipocrisia di SYRIZA è stata ancora una volta evidenziata durante una discussione nella sessione plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo in merito ad una risoluzione che promuoveva la privatizzazione delle ferrovie. Più specificamente, i deputati appartenenti a SYRIZA hanno firmato un emendamento che denuncia la privatizzazione delle ferrovie, mentre in Grecia, allo stesso tempo, hanno promosso la privatizzazione dell’Organizzazione delle ferrovie greche (Ose/Ο.Σ.Ε.- Οργανισμός Σιδηροδρόμων Ελλάδος)!

Oltre a questo, molti dei parlamentari prima menzionati, hanno firmato la risoluzione di cui sopra ma evitando di accettare un’altra risoluzione che invita i governi (quindi anche quello greco SYRIZA-ANEL) di respingere le privatizzazioni delle ferrovie. Ipocrisia pura.
Il deputato del KKE Sotiris Zarianopoulos, rivolgendosi all’assemblea, ha dichiarato quanto segue: «Il KKE vota contro la risoluzione perché promuove ulteriormente la privatizzazione delle ferrovie, a discapito dei lavoratori e dei passeggeri. Noi, tuttavia, sottolineiamo l’enorme ‘audacia’ dei partiti e dei gruppi politici del Parlamento Europeo che, spudoratamente, deridono le persone. Ci riferiamo a SYRIZA, il cui Governo in Grecia schiaccia la gente e concede la proprietà pubblica agli istituti di credito per un periodo di 99 anni, privatizzando - così - ogni cosa, comprese le ferrovie.

Quella di SYRIZA, ipotetica ‘sinistra’ stampella della borghesia e di barbare politiche, è una provocazione e una presa in giro. Il GUE/NGL e il Partito della Sinistra Europea sono la casa politica dei partiti del memorandum. Li lasciamo al giudizio del popolo».

Nessun commento:

Posta un commento