Gloria La Riva arrestata mentre protestava a Baton Rouge: i video delle proteste e la foto che sta facendo il giro del mondo

Aggiungi didascalia
La candidata alle presidenziali del PSL (Party for Socialism and Liberation) Gloria La Riva, è stata arrestata a Baton Rouge, Louisiana. La Riva era a Baton Rouge per manifestare in solidarietà della famiglia di Alton Sterling e dei componenti della comunità nera che si erano riuniti a migliaia per condannare l’uccisione di Sterling e la violenza, la repressione continua, da parte della polizia. Proprio la polizia, in formazione militare e tenuta antisommossa, si è mossa in forze e arrestando qualsiasi individuo che stesse manifestando tra le prime linee dell’assembramento. Al momento del suo arresto, La Riva, stava filmando la manifestazione e le azioni della polizia contro i dimostranti. Parlando fuori dalla prigione dove lei ed altri sono ancora detenuti, Gloria La Riva ha dichiarato: «La Louisiana - la comunità afro-americana in particolare - è oggi di fronte ad un regno di terrore ed intimidazione da parte della polizia e delle forze dell’ordine. La polizia, che ha assassinato a sangue freddo Alton Sterling, è andata contro il Primo Emendamento della Costituzione degli USA: il diritto di protestare».

Su twitter, nel frattempo, attivisti, manifestanti e giornalisti continuano a pubblicare materiale che prova le violenze delle forze dell'ordine nei confronti dei pacifici dimostranti.
Questa poliziotta, in particolare, spavalda nell'imbracciare il fucile d'assalto e puntandolo contro la folla ai lati della strada (compreso un giornalista che stava documentando i fatti) è presa di mira dagli attivisti del #BlackLivesMatter, dai collettivi e dai thirds parties americani (PSL in testa).

La foto delle proteste di Baton Rouge che sta facendo il giro del mondo


Jonathan Bachman/Reuters

La donna, immortalata nello scatto di Jonathan Bachman dell'agenzia Reuters, s'era rifiutata di lasciare libera la strada, come intimato dai poliziotti in assetto militare. 

Commenti