venerdì 20 gennaio 2017

KKE: «solidarietà ai bambini delle famiglie di rifugiati»


Lo scorso 17 gennaio dei teppisti facenti riferimento ad Alba Dorata, proprio nel momento in cui sta continuando il processo riguardante l'attività criminale di quest'organizzazione fascista, si sono riuniti fuori da una scuola elementare - in uno dei quartieri popolari del Pireo - con lo scopo di impedire ai figli dei rifugiati di farli entrare a frequentare le lezioni. Il KKE, insieme a decine di organizzazioni sindacali, ha denunciato il nuovo attacco fascista di Alba Dorata. 
L'ufficio stampa del Comitato Centrale del KKE, nella sua dichiarazione, chiama il popolo greco, i genitori, gli studenti delle scuole e gli insegnanti a «denunciare e isolare Alba Dorata, così da opporsi alla protervia dell'organizzazione, estendendo la propria solidarietà ai bambini, figli delle famiglie di rifugiati, che sono stati cacciati dai loro Paesi a causa delle guerre e a causa della barbarie del capitalismo. È bene che si intensifichi la lotta comune contro le guerre che seminano morte e costringono i popoli a migrare e diventare 'rifugiati'».

Nessun commento:

Posta un commento