I Partiti Comunisti e Operai denunciano il "festival" anticomunista organizzato dalla Presidenza Estone del Consiglio d'Europa

Il 23 Agosto (ieri) si è svolta la conferenza dal nome «L'eredità nel XXI secolo dei reati commessi dai regimi comunisti» a Tallinn (Estonia) nell'ambito della «Conferenza commemorativa per le vittime del comunismo e del nazismo». L'internazionale dei Partiti Comunisti e Operai ha espresso una chiara contrarietà nei confronti di chi vuole falsificare la storia equiparando «comunismo, fascismo e nazismo». Qui, la traduzione del documento, sottoscritto da 61 partiti comunisti d'Europa e del Mondo apparso sul sito internazionale del KKE.

Stop Anticomunismo
I Partiti Comunisti e Operai denunciano il “festival” anticomunista organizzato dalla Presidenza Estone del Consiglio Europeo nell’ambito della cosiddetta “Giornata europea in memoria delle vittime dei regimi totalitari” - così come l’UE negli anni recenti ha tentato di istituirla per il 23 agosto. Il “festival” anticomunista mira a calunniare il socialismo, e i suoi successi senza precedenti per i lavoratori. Mira a falsificare la storia fino ad equiparare fascismo e comunismo: storicamente è inaccettabile. Non si possono paragonare le atrocità del fascismo al comunismo. L’identificazione provocatoria del comunismo col fascismo significa esonerare il fascismo dalla pancia che lo ha nutrito e tutt’ora nutre: il sistema di sfruttamento capitalistico. Per questo motivo, quando i comunisti vengono perseguitati, condannati e le organizzazioni comuniste vengono bandite in un buon numero di Paesi dell’Unione Europea, vengono concessi, d'altra parte, ai collaboratori dei nazisti (e ai loro discendenti politici) onori e pensioni. I lavoratori, i popoli possono ora trarre le proprie conclusioni sull’escalation riguardante l’anticomunismo che va di pari passo con l’intensificazione alle misure di austerità, alla restrizione dei diritti dei lavoratori, alla libertà di muovere nuove guerre imperialiste.
La verità, infine, si mostrerà chiara, nonostante tutto.
Cento anni dopo la Grande Rivoluzione Socialista d’Ottobre, la superiorità del sistema socialista non può essere nascosta, nonostante le tonnellate di infamia e fango che vengono scritte e lanciate. I popoli, attraverso la loro lotta, troveranno il cammino verso una società, il socialismo-comunismo, in cui la ricchezza apparterrà a coloro che la producono.



  1. Communist Party of Albania
  2. Algerian Party for Democracy and Socialism (PADS)
  3. Communist Party of Australia
  4. Party of Labour of Austria
  5. Communist Party of Azerbadjan
  6. Communist Party of Bangladesh
  7. Belarusian Communist Party of Workers-Section of the CPSU
  8. Brazilian Communist Party
  9. Communist Party of Brazil
  10. Communist Party of Britain
  11. Socialist Workers Party of Croatia
  12. AKEL, Cyprus
  13. Communist Party of Bohemia & Moravia
  14. Communist Party of Denmark
  15. Communist Party of Estonia
  16. Communist Party of Finland
  17. Communist Workers` Party for Peace and Socialism (Finland)
  18. Pole of Communist Revival in France
  19. Revolutionary Communist Party (France)
  20. Communist Revolutionary Party of France
  21. Unified Communist Party of Georgia
  22. German Communist Party
  23. Communist Party of Greece
  24. Hungarian Workers’ Party
  25. Communist Party of India
  26. Communist Party of India (Marxist)
  27. Tudeh Party of Iran
  28. Communist Party of Ireland
  29. Workers Party of Ireland 
  30. Communist Party of Israel
  31. Communist Party (Italy)
  32. Socialist Movement of Kazakhstan
  33. Communist Party of Kazakhstan-section of CPSU
  34. Socialist Party of Latvia
  35. Communist Party of Latvia
  36. Communist Party of Luxembourg
  37. Communist Party of Malta
  38. Communist Party of Mexico
  39. Popular Socialist Party of Mexico
  40. Communist Party of Moldova-section of CPSU
  41. New Communist Party of the Netherlands
  42. Palestinian Communist Party
  43. Paraguayan Communist Party
  44. Peruan Communist Party
  45. Communist Party of Poland
  46. Communist Party of Puerto Rico
  47. Socialist Party of Romania
  48. Romanian Communist Party
  49. Romanian Communist Party XXI Century
  50. Communist Party of the Russian Federation
  51. Russian Communist Workers’ Party
  52. Communist Party of Soviet Union
  53. Communist Party of Sri Lanka
  54. Communist Party of the Peoples of Spain
  55. Communist Party of Sweden
  56. Syrian Communist Party
  57. Communist Party of Tadjikistan
  58. Communist Party of Transdnisteria-section of CPSU
  59. Communist Party of Turkey
  60. Communist Party of Ukraine
  61. Union of Communists in Ukraine

Commenti