Comunisti tedeschi, presidio all'ambasciata polacca in solidarietà degli attivisti condannati del KPP

Il presidio degli attivisti del DKP. 
Nella giornata di ieri un gruppo di militanti e attivisti del DKP (Partito Comunista tedesco) si è radunato nei pressi dell’ambasciata Polacca a Berlino, manifestando la propria solidarietà agli attivisti, militanti e dirigenti del Partito Comunista Polacco. Da mesi, infatti, il KPP (Partito Comunista polacco) sta vivendo una persecuzione ideologica e personale: i quattro componenti della redazione di «Brzask», quotidiano del partito, sono stati infatti condannati a due anni di prigione il 27 novembre 2017 per aver «diffuso l’ideologia comunista». «Vi è una minaccia di proibizione nei confronti del KPP dal momento che, secondo il partito di Governo “Legge e Giustizia”, sarebbero contro la Costituzione», affermano in un post diffuso su Facebook gli attivisti del DKP: «protestiamo contro la persecuzione anticomunista e solidarizziamo coi compagni del nostro vicino Paese. L’anticomunismo non passerà!».

Leggi di più sulla persecuzione anticomunista in Polonia:


"Propaganda al comunismo", condannati componenti del Partito Comunista Polacco http://www.internazionalismoinpillole.it/2016/05/propaganda-al-comunismo-condannati.html

L'UE non condanna la persecuzione anticomunista ma cerca anche di giustificarla http://www.internazionalismoinpillole.it/2016/07/propaganda-al-comunismo-in-polonia-lue.html

Commenti