venerdì 13 luglio 2018

Il Partito dei lavoratori (Irlanda) accoglie con favore il divieto d'importazione dei prodotti israeliani provenienti dagli insediamenti

Il Partito dei lavoratori ha accolto con favore il voto espresso dalla Seanad (Camera Alta del sistema Parlamentare irlandese ndt) a favore del divieto di importazione di merci provenienti da insediamenti illegali israeliani in Palestina.

A seguito della votazione, Ted Tynan del Partito dei lavoratori di Cork, ha dichiarato quanto segue:
«Questa vittoria è stata duramente conquistata, combattuta per decenni da sostenitori dei diritti del popolo palestinese. Dimostra ancora una volta che il cambiamento politico può essere vinto con un'azione concertata a livello di base. È stato dimostrato più volte che i politici rispondono a questa pressione. Il Ministro Coveney afferma che questo disegno di legge non è legale perché non viene promulgato attraverso l'Unione Europea. Ma, in realtà, è solo attraverso progetti di legge come questo che possiamo respingere le incursioni totalmente illegali dello Stato israeliano nei territori palestinesi. [...] Il nostro paese è pronto - e spesso lo è troppo reattivamente -  ad approvare sanzioni dannose quando richiesto dagli Stati Uniti, nei confronti di Paesi come la Russia. Il divieto sui prodotti degli insediamenti israeliani è molto più modesto e molto più necessario».

Nessun commento:

Posta un commento